Desktop virtuali Windows 10: cosa sono e come utilizzarli

Share

Ormai da qualche anno, Microsoft ha introdotto sul proprio sistema operativo la funzionalità che permette di aggiungere Desktop virtuali. Si tratta di una funzione che consente di creare nuove scrivanie e organizzare al meglio le finestre aperte, evitando così, un’eccessiva confusione sulla scrivania principale. TI assicuro che i desktop virtuali di Windows 10 sono davvero comodi e semplici da utilizzare, quindi se non conosci questa funzionalità ti consiglio di continuare la lettura dei prossimi paragrafi.

Se non hai una configurazione multi-monitor i desktop virtuali di Windows 10 possono venire in tuo soccorso, ma non solo, questa funzionalità è molto utile per altri mille motivi. Per esempio, se stai lavorando su due o più progetti diversi, potresti dividere ognuno di questi su un determinato desktop, in questo modo eviterai di confonderti tra le varie finestre aperte.

Aggiungere e gestire i desktop virtuali su Windows 10 è davvero molto semplice, puoi farlo con un semplice clic del mouse o tramite scorciatoia da tastiera. Nel capitolo che segue ti mostro tutto nel dettaglio.

Come aggiungere desktop virtuali su Windows 10

Come accennato in precedenza, aggiungere desktop virtuali è facile e veloce, per farlo dovrai utilizzare la funzione “Visualizzazione attività”, quest’ultima può essere avviata tramite scorciatoia da tastiera, premendo i tasti WIN + TAB o cliccando sull’icona con i tre rettangoli, presente in basso a sinistra, nella barra delle applicazioni. Se non visualizzi l’icona “Visualizzazione attività”, clicca con il tasto destro su un punto vuoto della barra delle applicazioni e poi fai clic sulla voce “Mostra pulsante visualizzazione attività”.

Ecco come utilizzarla:

  • Fai clic sull’icona “Visualizzazione attività” o premi da tastiera WIN + TAB;
  • Aggiungi un nuovo desktop virtuale cliccando sulla voce “(+) Nuovo desktop”, presente in alto a sinistra.
  • Ripeti l’operazione per aggiungere ulteriori scrivanie.

Tutto qui! Come ti dicevo all’inizio è davvero molto semplice. Adesso puoi passare da un desktop virtuale all’altro, cliccando nuovamente sull’icona “Visualizzazione attività” e successivamente facendo clic sull’anteprima della scrivania. In alternativa, puoi anche utilizzare la scorciatoia da tastiera WIN + CTRL + FRECCA SINISTRA/FRECCIA DESTRA. Se utilizzi un notebook con touchpad che supporta le gesture, ti basterà fare un swipe con tre dita a destra o a sinistra.

Per cancellare un desktop virtuale, fai clic sull’icona “Visualizzazione attività” e poi clicca sull’icona presente sull’anteprima del desktop virtuale che desideri eliminare.

Come usare i desktop virtuali Windows 10

Adesso che sai come aggiungere visualizzare ed eliminare i desktop virtuali è arrivato il momento di capire come utilizzarli al meglio.

Quando apri una finestra su un determinato desktop virtuale, quest’ultima rimarrà aperta solo su quel desktop, ma passando su un’altra scrivania, potrai aprire una nuova finestra. Questo accade solo con le app che consentono di apire più finestra, per esempio Microsoft Word, i Browser Web e molti altri programmi. Se invece apri un programma che consente di utilizzare una sola finestra, come per esempio il Microsoft Store, Spotify o WhatsApp, se tenti di aprire il programma su un altro desktop virtuale, verrai automaticamente spostato sul desktop in cui in precedenza avevi già aperto l’app.

Tuttavia, se hai l’esigenza di utilizzare su più desktop virtuali, un programma che consente di aprire una solo finestra, puoi spostare velocemente quest’ultima da un desktop virtuale all’altro, per farlo:

  • Clicca sull’icona “Visualizzazione attività”;
  • Nella parte alta della schermata, sotto le anteprime dei desktop virtuale visualizzerai tutte le app aperte, individua quella di tuo interesse e trascinala sull’anteprima del desktop virtuale che desideri.

Questo è tutto quello che devi sapere se vuoi aggiungere e gestire i desktop virtuali Windows 10.