Come formattare chiavetta USB

Share

Formattare una chiavetta USB su Windows è un’operazione piuttosto semplice, che richiede davvero pochissimi minuti. Tuttavia, gli utenti che hanno effettuato da poco il passaggio da macOS a Windows o magari le persone non molto avvezze alla tecnologia possono riscontare qualche problema durante questa procedura.

Per questo motivo, abbiamo deciso di scrivere quest’articolo, dove ti spiegheremo nel dettaglio come formattare una chiavetta USB su Windows. Nei prossimi paragrafi oltre a spiegarti come effettuare la formattazione della pendrive, faremo chiarezza su tutte le possibili opzioni che possono essere impostate durante questo processo.

Di conseguenza, se magari già conosci i passaggi da effettuare per eseguire la formattazione della flash drive, ti consigliamo di continuare la lettura di quest’articolo. Siamo sicuri, che troverai molte informazioni che ti potranno tornare utili in futuro.

Come formattare una chiavetta USB su Windows

Iniziamo con lo specificare cosa si intende col termine “Formattare”. Quando si formatta un disco interno, un hard disk esterno, una chiavetta USB, una scheda SD o qualsiasi altra memoria di massa o supporto di archiviazione, non si fa altro che preparare la partizione selezionata, eliminando definitivamente gli eventuali file presenti e ricostruendo il file system.

Quindi, se all’interno della chiavetta USB che desideri formattare sono presenti file importanti, ricorda di eseguire un backup, copiando i file presente all’interno della pendrive in una cartella del computer, prima di effettuare la formattazione.

Detto ciò, possiamo passare alla parte pratica e vedere come si formatta una chiavetta USB.

Formattare chiavetta USB

  • Collega la chiavetta USB al computer;
  • Attendi che il sistema operativo rilevi la chiavetta USB e la installi correttamente;
  • Fai clic sulla cartella “Esplora risorse” e successivamente clicca sulla voce “Computer” o “Questo PC”, presente nella barra laterale di sinistra;
  • Individua l’icona della chiavetta USB e fai clic su quest’ultima col tasto destro del mouse, quindi clicca sulla voce “Formatta”;
  • Dal menu a tendina presente sotto la voce “File system” seleziona la voce “exFAT”;
  • Nel campo di testo presente sotto la voce “Etichetta volume”, digita il nome da assegnare alla pendrive;
  • Clicca sul pulsante “Avvia” per iniziare la formattazione.

A formattazione completata, la chiavetta USB sarà completamente vuota e pronta per essere utilizzata.

Opzioni formattazione chiavetta USB

Come scritto in precedenza, prima di effettuare la formattazione della chiavetta USB è possibile modificare alcune opzioni. La più importante riguarda la scelta del file system. Windows supporta diversi file system: FAT32, NTFS e exFAT. In quest’articolo eviteremo di parlare approfonditamente di quest’argomento, poiché ci dilungheremmo troppo, se desideri maggiori informazioni, ti consigliamo di leggere l’articolo: “Differenze tra i file System di Windows”. Quello che devi sapere è che:

  • FAT32 è compatibile con la maggior parte dei dispositivi, quindi potrai utilizzare la chiavetta USB su Windows, macOS e altri prodotti, come ad esempio, TV, autoradio e consolle. Questo file system non permette però di trasferire singoli file di dimensioni superiori ai 4GB, quindi se pensi di copiare file multimediali con alte risoluzioni, giochi o software molto pesanti evita di utilizzare FAT32.
  • NTFS consente il trasferimento di file singoli più grandi di 4GB, ma rispetto al FAT32 è molto meno compatibile con altri dispositivi. Ad esempio, su macOS, consente solo la lettura dei file e non permette la scrittura. In genere, non si tratta di un file system indicato per le chiavette USB.
  • exFAT è stato introdotto nel 2006 per sostituire FAT32, permette il trasferimento di singoli file con dimensioni superiori ai 4GB ed è compatibile con la maggior parte dei dispositivi.

Quindi, in conclusione, la scelta migliore del file system per una chiavetta USB è FAT32 o exFAT.

Un’altra opzione che è possibile modificare riguarda la velocità di formattazione. Per impostazione predefinita è impostata la formattazione veloce, ma togliendo il segno di spunta presente accanto alla voce “Formattazione veloce” è possibile eseguire una formattazione profonda.

La formattazione veloce non fa altro che eliminare i file presente nella memoria e ricreare il file system, com’è facilmente intuibile dal nome e il tipo di formattazione più rapida possibile. La formattazione completa o formattazione profonda, oltre ad eliminare i file presenti in memoria e ricreare il file system, esegue un controllo d’integrità dell’unita formatta. Tutto ciò ovviamente inciderà parecchio sul tempo trascorso per completare la formattazione.

Bisogna anche specificare che effettuando una formattazione veloce, fino a quando l’unità non verrà soprascritta completamente, tramite software di terze parti sarà possibile recuperare i file eliminati. Questo non è possibile se si effettua una formattazione completa.

Conclusioni

Dopo aver letto quest’articolo, siamo sicuri che sarai perfettamente in grado di formattare una chiavetta USB. Ricorda che in caso di problemi, puoi contattare il nostro staff, scrivendo un commento qui sotto o inviandoci un messaggio tramite la sezione contatti.